INTERVISTA AL PRESIDENTE DI CNA BOLOGNA

Il Presidente di CNA Bologna, Valerio Veronesi, in un’intervista relativa al Consorzio Bologna Costruisce.

BOLOGNA COSTRUISCE

Bologna Costruisce è la nuova realtà costituita in CNA Bologna il 26 luglio 2016
come progetto di rilancio del Settore Costruzioni.

MISSION

La mission di CNA Bologna attraverso questo progetto è quella di creare nuove opportunità di lavoro e commesse per le imprese associate creando un nuovo soggetto riconosciuto come interlocutore sul mercato, pubblico e privato, delle costruzioni bolognesi.

IL CONSORZIO

Il Consorzio è stato creato dopo un periodo di verifica di tutte le strade percorribili per conseguire la mission definita e di intenso dialogo con una rappresentanza significativa di imprenditori associati, sia PMI sia artigiani. Da questo lavoro di analisi e confronto è emersa la decisione di creare una nuova struttura, adottando un’impostazione e regole che la mettano il più possibile al riparo dalle situazioni di criticità che si sono riscontrate nelle passate esperienze consortili del settore.

IL DIRETTORE DEL CONSORZIO

Architetto Valeria Goldini
Laureata in Architettura e Ingegneria Edile presso l’Università degli Studi di Firenze – Scuola di Architettura col vecchio ordinamento (110 e lode/110).

Dopo aver collaborato con alcuni dei più noti professionisti bolognesi, ha stabilmente avviato uno studio di progettazione da circa vent’anni, durante i quali ha maturato esperienza in diversi campi: dal Residenziale alla integrazione di impianti in zone di tutela paesaggistica, dal Ricettivo al Sanitario compreso la progettazione di interni.

Ha affiancato alla progettazione architettonica l’attività di direzione dei cantieri maturando specifiche competenze nelle varie tecnologie costruttive, adeguamento sismico degli immobili e restauro conservativo di beni tutelati.

Ha completato la sua offerta professionale con la progettazione Antincendio, la progettazione della Sicurezza in cantiere (CSP) e nel luogo di lavoro (RSL), il coordinamento della Sicurezza nel cantiere (CSE) e sul luogo di lavoro (RSPP), formatore di Coordinatori alla Sicurezza.

La preparazione artistica maturata al Liceo Artistico e la conoscenza delle principali tecniche grafiche, pittoriche e di disegno le hanno consentito di approcciare con successo i temi del Restauro Monumentale e adeguamento di beni posti sotto tutela dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici.

LO STATUTO

Per Bologna Costruisce è stata scelta la forma giuridica di CONSORZIO TRA IMPRESE NELLA FORMA DI SOCIETA’ COOPERATIVA, forma con personalità giuridica propria, costituita da sole imprese, caratterizzata da una finalità mutualistica senza scopo di lucro in cui l’attività è svolta in favore dei soci e in cui vale la regola “una testa un voto”.

I vantaggi di questa scelta sono dati dall’aggregazione di imprese per un comune interesse – pur mantenendo il Consorzio la propria autonomia decisionale. Attraverso la concentrazione nel Consorzio delle autorizzazioni richieste per partecipare a bandi pubblici (sia per acquisizione di lavori – sia per incentivi regionali/statali) si fornisce supporto operativo ai singoli consorziati. Il Consorzio risponde con il suo patrimonio alle obbligazione assunte. L’ingresso e l’uscita dei soci avviene senza elevati costi burocratici ma per semplice azione dell’organo amministrativo. Per essere più rispondente alle esigenze del Consorzio, lo statuto di Bologna Costruisce ha previsto diverse categorie di soci (cooperatori ordinari e speciali / finanziatori / sovventori).

Le categorie di Soci:

  • I Soci Cooperatori Ordinari – Sono persone fisiche e persone giuridiche; almeno i 2/3 dei soci sono imprese artigiane. Nella domanda di ammissione va specificata per trasparenza l’appartenenza ad altri enti/cooperative/consorzi con attività similari. Le quote dei soci cooperatori possono essere cedute salvo gradimento dell’organo amministrativo;
  • I Soci Cooperatori Speciali – sono soci “in prova”, ammessi – nel limite di 1/3 del totale dei soci – in ragione dell’interesse del Consorzio. Hanno potere di voto limitato;
  • I Soci Finanziatori – sono titolari di strumenti finanziari;
  • I Soci Sovventori – conferiscono capitale per lo sviluppo tecnologico, la ristrutturazione e/o il potenziamento aziendale. Sono ammessi con delibera dell’assemblea dei Soci su proposta del Consiglio di Amministrazione. Godono di particolari diritti (voto plurimo se persone giuridiche / eventuale diversa misura del dividendo) con un massimo di 1/3 dei voti totali in assemblea. Possono esprimere una riserva nelle nomine degli organi sociali (Cda e Presidente – Membri del Collegio / Revisore). Anch’essi hanno facoltà di cessione della partecipazione salvo gradimento del Cda.

Gli Organi Sociali definiti dallo Statuto sono:

  • l’Assemblea dei Soci (Ordinaria e Straordinaria) che delibera con la maggioranza dei voti dei presenti;
  • il Consiglio di Amministrazione in cui la maggioranza degli Amministratori è espressa da Soci Cooperatori, con riserva di nomina a favore dei Soci Sovventori. Le cariche hanno durata limitata a 2 mandati. Il Consiglio ha poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione e delibera a maggioranza con prevalenza del voto del Presidente in caso di parità;
  • gli Organismi di Controllo, Collegio Sindacale e Revisore Legale.

Per la gestione operativa lo Statuto prevede la creazione di comitati tecnici / commissioni, composti da rappresentanti dei soci cooperatori, che lavorano per la definizione di regolamenti interni funzionali a identificare e sancire i meccanismi che disciplinano le fasi cruciali dell’attività del Consorzio, come il processo per l’ammissione di nuovi soci o il flusso per l’affidamento dei lavori acquisiti dal Consorzio.

UN PO' DI STORIA

Il 26 luglio 2016 si è costituita quindi una nuova società consortile cooperativa artigiana.
I settori di attività delle imprese aderenti sono quelli delle costruzioni, opere specialistiche e ristrutturazioni, installazione e manutenzione di impianti elettrici e termoidraulici, produzione e installazione di serramenti e altri elementi che trovano collocazione in ambito edile, costruzione di strade e altre infrastrutture edili, gestione delle aree verdi, pulizie di cantiere e – in generale – tutti i mestieri che consentano al Consorzio Bologna Costruisce di porsi sul mercato edilizio con un approccio di global service.

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione che si è insediato alla costituzione del Consorzio si è attivato fin da subito, in base alle linee indicate dallo Statuto, per definire la struttura del Consorzio e le regole interne, aspetti trattati con la massima attenzione per dare il massimo livello di garanzia sia al Consorzio sia ai singoli Consorziati.

Bologna Costruisce è consorzio artigiano e questa caratteristica si riflette anche nell’organo amministrativo in cui la maggiornaza dei consiglieri è composta da imprenditori artigiani.

ENTRATE A FAR PARTE DI BOLOGNA COSTRUISCE

In questa fase tutte le imprese che manifestano interesse al progetto e desiderano acquisire maggiori informazioni devono fornire le informazioni richieste, scaricando e compilando l’allegato modello da inviare all’Area Costruzioni Impianti Ambiente Energia di CNA Bologna:

AREA COSTRUZIONI IMPIANTI AMBIENTE ENERGIA CNA BOLOGNA

Inviate l’allegato modello compilato in tutte le sue parti ad uno dei seguenti referenti: